San Teodoro: spiagge, hotel e divertimento

hotel san teodoro

Per molti turisti la Sardegna rappresenta un sogno ad occhi aperti: il mare incontaminato, chilometri di spiaggia e calette a disposizione, bei centri balneari, un interno tutto da scoprire e autentiche perle che ne fanno una delle regine del turismo estivo nel Mediterraneo. Tra i centri più interessanti dell’isola, posta al centro del Mediterraneo occidentale c’è sicuramente San Teodoro, capoluogo turistico della bassa Gallura. Affacciata sul mar Tirreno, amministrativamente si presenta come un comune sparso con poco meno di 5000 abitanti, che accresce notevolmente la sua popolazione nei mesi estivi. San Teodoro si trova al centro di un vasto comprensorio turistico che comprende Budoni, Posada, Orosei (nelle Baronie), mentre a nord si trovano Loiri Porto San Paolo, Porto Taverna, fino ad arrivare a Murta Maria ed Olbia, in piena Costa Smeralda.

Hotel a San Teodoro e pernottamenti

Godersi San Teodoro significa poter soggiornare in un centro che offre molte soluzioni ricettive, in primis hotel a tre stelle come il Sandalyon situato appena dietro la spiaggia della Cinta, la più celebre distesa litoranea della zona, con il suo fondale che ricorda una piscina e un arenile lungo non meno di tre chilometri, delimitato da uno spettacolare stagno. Per arrivare a San Teodoro – per chi sta fuori dalla Sardegna – la zona di arrivo preferita è senz’altro Olbia, con il suo porto (per chi possiede l’auto è l’ideale) e il trafficato aeroporto Costa Smeralda, servito da compagnie aeree nazionali e internazionali. Altri scali sono quelli di Cagliari e Alghero, mentre il porto di Porto Torres, per chi arriva dal Nord Italia, è servito quotidianamente da collegamenti con Genova.

La movida di San Teodoro

San Teodoro ha molto appeal verso un pubblico giovane, alla ricerca del tipico divertimento estivo, che può trovare nella cittadina degli allettanti ritrovi notturni come club e discoteche, tra i più famosi l’Ambra Day, l’Ambra Night, La Luna e il Caffè Florian. Durante la sera la piazzetta del centro è sempre affollata, con i locali e i bar all’aperto che la fanno da padrone, insieme a bancarelle dove si possono acquistare prodotti e souvenir. Non mancano le feste estive anche nelle località vicine di Porto Coda Cavallo e Punta Aldia, in una lunga stagione che inizia da fine maggio e prosegue fino ad Ottobre, all’insegna del divertimento.

Le spiagge di San Teodoro

Oltre alla già citata Cinta sono presenti altre 11 spiagge tutte libere, che possono essere raggiunte anche a piedi dal centro cittadino. La Cinta è sicuramente la più famosa, con il suo arenile candido e il fondale basso per tanti metri, che ne fa una gigantesca piscina naturale adorata dai bambini. La sabbia fine accarezza i piedi. Altri arenili celebri sono Isuledda e Cala D’Ambra raggiungibili dal centro. In auto si possono raggiungere le vicine Lu Impostu, Punta Aldia, Cala Girgolu e la favolosa Cala Brandinchi, un angolo di tropici nel Mediterraneo, tra le migliori nei mari italiani.

Commenta