Perché chiedere il rimborso cessione quinto dello stipendio

sos quinto

sos quintoForse non tutti sapranno, anzi in pochi sapranno che il rimborso cessione quinto dello stipendio è una particolare tipologia di prestito che consiste nel concedere un prestito in denaro, praticamente senza garanzie. Per questo tipo di prestito, infatti, ciò che viene richiesto è solamente un lavoro con contratto a tempo indeterminato o una pensione. I metodi di restituzione della cifra verranno poi concordati e stabiliti in base alle particolari necessità, ma solitamente sono mensili, trimestrali o semestrali e l’importo deve corrispondere al massimo ad un quinto dello stipendio, cioè il 20%.

Solitamente l’ente che concede il prestito si cautela dal rischio che il lavoratore possa perdere il lavoro dopo aver inoltrato richiesta, facendo sottoscrivere al soggetto richiedente una polizza assicurativa. L’importanza della compagnia assicurativa viene spesso sottovalutata, ma in realtà ha un ruolo che può essere definito essenziale, poiché è proprio la compagnia di assicurazione che decide se il dipendente di una data azienda sia finanziabile oppure no, tramite il calcolo del coefficiente assicurativo. Nel caso in cui il prestito dovesse essere restituito prima della scadenza, il soggetto avrebbe diritto al rimborso del premio non goduto.

Chi può richiederlo

Il rimborso cessione quinto dello stipendio è una tipologia di prestito pensata per tutti i lavoratori con contratto a tempo indeterminato che si trovano in un momento particolare di crisi economica, che può essere causata anche solo dal dover affrontare le spese di affitto e bollette, per non parlare dei temibili imprevisti.

Il prestito è concesso anche ai pensionati, che magari proprio a causa di una pensione molto bassa, a volte si ritrovano a non poter affrontare le proprie spese o non riuscire ad arrivare a fine mese e ricorrono all’aiuto di figli e nipoti. Grazie a questo piccolo aiuto però potrebbero essere in grado di superare un piccolo periodo di crisi al meglio.

I dettagli burocratici

Purtroppo per questa tipologia di prestito non esiste una normativa ben precisa, ma i diversi istituti finanziari e banche hanno modificato i contratti in maniera diversa e conseguentemente possono essere differenti anche i conteggi di estinzione. Per questo è molto importante valutare diversi preventivi, prima di procedere. A questo fine consultare dei professionisti diventa non solo auspicabile, ma necessario e chi può darvi una mano è SOS Quinto.

È un portale informatico che offre servizi di consulenza riguardo le pratiche di finanziamento e il disbrigo di pratiche. Il portale mette a disposizione dei professionisti che sapranno consigliare l’opzione migliore analizzando il vostro caso e facendo un preventivo. Non solo, perché la fase preliminare del disbrigo pratiche e l’offerta di informazioni sono totalmente gratuite. Il cliente deciderà poi se continuare con la pratica oppure no. In questi casi farsi dare una mano da un esperto diventa d’obbligo e può essere, in molti casi, salvifico.

Commenta