Ovvietà confermate dalla scienza

A volte pensiamo che le cose ovvie e risapute siano solo delle credenze non confermate da ricerche sperimentali, ma ecco invece delle ovvietà talmente ovvie, che anche la scienza le ha confermate con degli studi appositi.

Fare i lavoretti a casa aiuta a rendere di più

Avete presente i vostri genitori ossessivi che comandano ai loro figli di portare fuori la spazzatura, rasare il prato del giardino, sistemare la camera, aiutare uno dei due a fare qualche lavoretto? Sarà capitato a tutti prima o poi di sentirsi dire che bisogna farlo perché si impara di più ed è così. Una ricerca ha confermato che fare lavoretti a casa aiuta a imparare di più a scuola. La manualità e i processi cognitivi danno un beneficio alle aree cerebrali sollecitate dal normale insegnamento scolastico.

Gli uomini fissano sempre i seni delle donne

Le donne si lamentano spesso che i maschi le guardano sempre nelle zone intime, in particolare sui seni. Ed è proprio così. Lo sguardo degli uomini tende sempre a posarsi su queste zone, indovinando se la donna che hanno di fronte abbia le giuste proporzioni. È un istinto naturale al quale non si può rispondere con un bel “pazienza”. Gli uomini prima guardano le curve, poi il viso.

I tacchi alti fanno molto male

Gli psicologi hanno suggerito che le donne usino i tacchi alti per farsi notare più dagli uomini, farsi scegliere. Il dibattito su questo punto è ancora incerto, ma di sicuro i tacchi fanno molto male alla postura, non solo al piede. Diventando anziane, le donne che hanno spesso portato i tacchi accuseranno mal di schiena e problemi ai piedi in misura doppia rispetto a chi ha indossato quasi sempre scarpe basse.

I gatti se ne fregano dei padroni

Proprio così. Si dice che la maggior differenza tra cani e gatti stia nel fatto che i secondi sembrino non ricambiare affatto l’affetto dei propri padroni. Eppure ci sono gatti giocherelloni, che scocciano e cercano in tutti i modi di attirare l’attenzione del proprietario. Il problema è che non ubbidiscono a comandi, ma agiscono di propria iniziativa. Il motivo è che non si tratta di una specie addomesticata dall’uomo, come il cane, ma di una specie che ha imparato da sé a convivere con gli uomini per trovare maggiori risorse. Per questo non ubbidiscono ai comandi.

Leggere fa bene alla mente

Se alle elementari vi hanno rotto le scatole insistendo sulla lettura sappiate che avevano ragione. Durante la lettura, la circolazione sanguigna verso il cervello aumenta, contribuendo a portare nutrienti e ferro nelle cellule neuronali. In particolare la lettura della narrativa incentiva questo flusso di sangue, dando modo al cervello di funzionare meglio, rallentando il decadimento senile.

Internet è una perdita di tempo

Hanno ragione i nonni a schifare la tecnologia! Almeno la metà delle persone che utilizza il web lo fa per mera perdita di tempo a scopo ludico o di intrattenimento, perdendo in produttività anche dai luoghi di lavoro. Secondo lo studio i peggiori sono proprio gli adulti, che impiegano il tempo per lavoro su siti internet e applicazioni che non c’entrano nulla con la loro attività.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *