traduzioni giurate

Le traduzioni asseverate e certificate

Se avete bisogno di mantenere la valenza legale di un documento straniero potete rivolgervi alle traduzioni asseverate, che appunto servono a far mantenere il valore legale di quel documento anche nella lingua di traduzione. Cerchiamo di fare un po’ di chiarezza.

Per mantenere il valore legale

Sicuramente l’Unione Europea e il fatto che ha consentito la libera circolazione di merci e persone costituisce un grande vantaggio. Tuttavia il fatto che i rapporti commerciali, giuridici e accademici si sono intensificati ha visto l’intensificazione anche della burocrazia e, quindi, delle traduzioni asseverate per tutti questi documenti.

Ma che cos’è, esattamente, una traduzione asseverata? E in cosa differisce da una traduzione certificata o legalizzata? Cerchiamo di capire, e di capire anche quando servono.

Una persona ha bisogno di una traduzione asseverata quando:

  • Bisogna far riconoscere un documento estero in Italia.
  • Bisogna far riconoscere all’estero un documento italiano.

Le traduzioni asseverate servono per documenti quali i titoli di studio, i diplomi di maturità, le lauree, le pagelle scolastiche (indicate per chi vuole cercare lavoro all’estero), e anche le certificazioni professionali.

Inoltre sono utili anche per il riconoscimento di certificati di nascita, di matrimoni, di divorzi, di visure di casellari giudiziali, per l’immatricolazione di automobili comprate in paesi non europei, e per altri documenti di carattere legale.

Come funzionano e quanto costano

Naturalmente le traduzioni asseverate non possono essere fatte da chiunque, ma da dei traduttori giurati o CTU (Consulente Tecnico d’Ufficio) iscritti all’Albo del Tribunale. Stiamo parlando di professionisti registrati tra i Periti e gli Interpreti della Camera di Commercio, nominati dai tribunali.

Visto che non esiste una competenza territoriale, il giuramento si può fare in ogni Tribunale presente sul territorio Italiano. Sarà poi il traduttore a dover spedire i documenti originali e i tradotti asseverati al committente.

Non si può giurare la traduzione da una lingua straniera a un’altra lingua straniera, ma solo quelle tradotte in italiano che assumeranno lo stesso valore dei documenti originali. I costi sono quelli di una traduzione normale (intorno ai 40€, di solito) cui si deve aggiungere il costo delle marche da bollo, ovvero 16 euro ogni 4 pagine di traduzione.

Le marche da bollo non si richiedono per alcuni documenti anagrafici, i quali devono però necessariamente avere la dicitura di esenzione.

Le traduzioni certificate

In alcuni casi i traduttori giurati possono rilasciare delle dichiarazioni personali che attestano che quanto tradotto ha accuratezza e veridicità nel lavoro, e servono ad assumersi responsabilità penale e civile di quanto svolto.

Questa dichiarazione ha un costo variabile, intorno ai 30€ che vanno aggiunti al prezzo della traduzione. Anche in questo caso ci sono delle marche da bollo da aggiungere.

Traduzione legalizzata

Se il documento con traduzione asseverata deve essere poi inviato all’estero, allora occorre la legalizzazione. In Italia, Slovacchia e Repubblica Ceca sono tra gli Stati firmatari della Convenzione dell’Aja, e in questi casi la legalizzazione all’ambasciata deve essere sostituita dalla postilla con cui si autentica la firma del pubblico ufficiale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *