Maree

Le maree sono un fenomeno molto interessante

Le maree sono uno di quei fenomeni sicuramente particolari, e che affascinano le persone. La loro esistenza è data dall’attrazione gravitazionale che sia il Sole che la Luna esercitano sul nostro Pianeta. Le mareee, per dare una sintesi iniziale, sono un fenomeno che si presenta periodicamente, con una certa cadenza, e che vede come conseguenza l’abbassamento o l’innalzamento delle masse d’acqua di grosse dimensioni, come oceani, laghi e mari, presenti sulla Terra. Ma andiamo a vedere un po’ più nel dettaglio questo fenomeno.

Perché si verificano le maree

Non è per niente semplice capire da cosa le maree siano determinate, ed è quindi complesso anche cercare di spiegarlo brevemente e in maniera chiara. Le maree infatti sono condizionati dalla gravità di Sole e soprattutto Luna sul Pianeta. Proprio la Luna, che è più vicina rispetto al sole al nostro Pianeta, ha ruolo da protagonista nella formazione e condizione delle maree; ruolo che viene potenziato o indebolito dal Sole, in base a dove la stella si trovi in un dato momento.

La gravità della Luna, nello specifico, ha più influenza sulle parti liquide che su quelle solide, ed è proprio per questo che nascono le maree. Quando la Luna si avvicina alla Terra il livello di mari, laghi e oceani sale, mentre al contrario scende quando il nostro amato satellite è più lontano, dal lato opposto rispetto a loro. Cercando di capire ancora di più il fenomeno, facciamo un piccolo passo indietro fino a Newton e alla sua legge sulla gravitazione universale. 

Il fisico inglese fu infatti il primo ad elaborare una legge sulla gravità, che diceva che la forza di attrazione tra due corpi è inversamente proporzionale al quadrato della loro distanza e direttamente proporzionale al prodotto della loro massa. Questo implica che la gravità dipende da due elementi imprescindibili, ovvero le masse di due corpi e la distanza tra gli stessi. 

Usando questa legge sul fenomeno delle maree, la conclusione è che quando la Luna si avvicina alla Terra la sua forza gravitazionale è maggiore mentre minore è la forza centrifuga: ecco che nasce l’alta marea. Ma dall’altra parte del Pianeta, quindi nel punto più distante dal satellite, la forza di gravità è inferiore mentre sale quella centrifuga. Anche in questo caso, proprio la differenza tra le due forze, determina l’alta marea.  E le basse maree?

Queste, che sono opposte al fenomeno di cui abbiamo parlato adesso, si formano in luoghi che in quel momento si trovano a 90° rispetto ai punti di maggiore e minore lontananza della Luna dalla Terra. Qui le forze vengono indirizzate al Centro della Terra, per cui si manifesta il fenomeno della bassa marea.

Altri elementi

Quindi, brevemente, abbiamo detto che le maree vengono determinate dalla gravità che la Luna (e anche il Sole come rinforzo) esercita sul nostro Pianeta. Ma non c’è ancora la spiegazione del perché in alcuni luoghi ci siano le maree e in altri, magari vicini, no. Questo perché questi fenomeni sono influenzati anche da altri elementi, sia atmosferici, sia soprattutto morfologici. Per esempio la conformazione del fondale va ad influire e non poco sulle maree e sulla loro entità perché l’attrito che il fondale esercita va a determinare delle maree più lente, se non a ritardarne la comparsa.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *