Come scegliere gli pneumatici invernali

Pneumatici invernali

Quando si è alla guida di un’auto bisogna pensare prima di tutto all’aspetto legato alla sicurezza che deve rimanere prioritario. Del resto, guidare un’auto significa assumersi delle responsabilità non soltanto su se stessi ma anche sui passeggeri che viaggiano al nostro fianco e addirittura sugli altri automobilisti.

Specie nel periodo invernale, è necessaria la massima cautela su tutte le strade. Ovviamente, dal punto di vista climatico, si conoscono spesso a priori quali sono le aree maggiormente interessate da fenomeni atmosferici particolari e da condizioni di temperatura piuttosto basse. Ciò, però, non significa che solo alcuni automobilisti debbano montare pneumatici invernali. La legge impone a tutti, nel periodo che va dal 15 novembre al 15 aprile, l’utilizzo delle gomme invernali.

La scelta degli pneumatici invernali

Prima di acquistare pneumatici invernali è bene fare attenzione ad alcuni aspetti importanti, come ad esempio la sigla. Le gomme invernali dovrebbero avere la sigla M+S, che sta per “Mud + Snow” cioè fango più neve. Ciò significa che gomme invernali di questo tipo si adattano bene sia a terreni fangosi che innevati. Oltre alla sigla dovrebbe comparire anche l’immagine di una montagna con dei fiocchi di neve, in modo tale da comprendere ancora più chiaramente l’uso di queste gomme su sentieri montuosi.

Altri aspetti che troviamo indicati nel momento in cui acquistiamo degli pneumatici, invernali o estivi che siano, sono la larghezza della ruota, l’altezza del fianco relazionata alla larghezza, il diametro del cerchio.

In realtà, sul mercato non esistono solo pneumatici invernali con sigla M+S. Spazio anche alle gomme con la scritta Three peaks. Queste gomme appaiono dotate di lamelle studiate appositamente per offrire altissime prestazioni su strade ghiacciate o innevate. Il problema è che l’Europa non riconosce ancora le gomme che presentano il simbolo Three peaks.

In ogni caso, prima di acquistare pneumatici invernali bisogna sempre ricordarsi di guardare con molta attenzione alle caratteristiche della propria vettura. Basta prendere la carta di circolazione e leggere alcune informazioni importanti, su tutte quelle relative al codice di velocità e alle misure omologate. Nulla vieta di optare anche per diverse misure. In merito al codice di velocità, gli automobilisti dovranno prendere come riferimento, nel caso in cui vogliano acquistare pneumatici invernali, il valore Q. Infatti, gli pneumatici invernali possono anche avere un codice inferiore rispetto a quello indicato, l’importante è che non sia più piccolo del valore Q. Occhio, infine, anche all’indice di carico che rivela il peso massimo che la ruota può supportare.

Quando montare pneumatici invernali

Gli pneumatici invernali andrebbero utilizzati non soltanto quando la strada che stiamo percorrendo con la nostra auto si presenta innevata. Bisogna fare molta attenzione alla temperatura. Se essa comincia ad essere inferiore ai 7-8 gradi allora è bene avere a disposizione le gomme invernali per prevenire qualunque tipo di rischio, indipendentemente dalle condizioni dell’asfalto. Quando, invece, le temperature si alzano e cominciano a superare anche i 15 gradi allora utilizzare pneumatici invernali potrebbe essere controproducente, le prestazioni tenderanno a peggiorare e il consumo ad aumentare.

Agli pneumatici invernali gli automobilisti spesso affidano il compito di sostituire le catene da neve. Esse, infatti, si presentano ingombranti e, dunque, non sono molto amate dagli automobilisti sebbene siano valide a tutti gli effetti dal punto di vista normativo e siano utilizzabili senza alcun problema in caso di neve.

Commenta