Come una psicologa può aiutarti

Di norma possiamo superare i nostri problemi da soli, se ci mettiamo in testa di farlo. Ma spesso non è facile avere ragione di sé stessi. Capita di essere avvolti in una spirale di discesa dalla quale sembra che non possiamo scendere. In casi come questi il supporto delle altre persone è quanto mai necessario. Ma capita pure che gli amici e i parenti o gli affetti più cari non siano in grado di aiutarci oppure non ne abbiano semplicemente il tempo.

Un percorso di recupero

Da soli si può fare un percorso terapeutico di riscoperta di sé stessi: affrontare momenti duri, prendere decisioni conseguenti e provare a superarli. Ma quando questo non succede la strada migliore da percorrere rimane quella dello specialista. Uno psicologo è un professionista abilitato, che ha seguito un percorso accademico ad hoc e che a differenza dello psicoterapeuta non può dispensare una terapia farmacologica. Il supporto che però può offrire uno psicologo è enorme, in quanto non si limita ad essere semplicemente una spalla sulla quale piangere o un muro sul quale sfogarsi, dipende dalle situazioni. È un professionista a tutto tondo che conosce la mente, sa come le persone tendano a comportarsi in determinate situazioni.

Gli psicologi in Italia: tra pubblico e privato

In Italia gli psicologi lavorano principalmente su due fronti: come ausilio di recupero a un percorso terapeutico completo, in casi molto particolari e delicati, che riguardano persone fragili o momenti di fragilità. Immaginiamo una famiglia che scampa a un terribile incidente, oppure una situazione delicata in famiglia, come la violenza domestica, o la perdita di un affetto sia in termini materiali, sia per la presenza nella relazione. Le situazioni sono talmente tante che gli psicologi lavorano a stretto contatto con strutture specializzate proprio per fornire il supporto necessario.

Un’alternativa è data dallo psicologo/a che sceglie di aprire il proprio studio professionale e di ricevere i pazienti in studio. Ad esempio, la dott.ssa Fugazzi ha il suo studio da psicologa a Pescara e riceve i suoi pazienti lì, ma si rivolge anche alla più ampia platea del web per portare supporto immediato a chi ne abbia bisogno, magari utilizzando strumenti come Skype.

Perché rivolgersi alla psicologa

Lo psicologo viene chiamato in causa per risolvere complesse situazioni familiari derivanti da relazioni complicate, relazioni extraconiugali, lunghi rapporti che si sfaldano, incomprensioni tra congiunti, stati di malattia e depressione, tendenza al panico e all’ansia, cattiva gestione dello stress, problemi relativi allo studio e al lavoro. Lavorano spesso con persone che per la loro condizione sono in una situazione fragile, come i bambini, le vedove, le vittime di atti efferati e violenti (terrorismo, incidenti particolarmente gravi). Per visitare uno psicologo è sufficiente farsi dare un appuntamento telefonando in studio o contattandolo attraverso il sito web o la pagina Facebook. Gli psicologi, insieme ai dentisti, sono tra i professionisti più attivi sul web.

È importante quando si sceglie un professionista che sia abilitato e che possa mostrare la sua abilitazione, conseguita attraverso il superamento di un esame di stato, non va infatti confuso col sempre più diffuso “coach” – termine generico che spesso significa poco e che può essere fatto rientrare nell’ambito della figura dei motivatori.

Commenta