Auto: differenza tra leasing e noleggio a lungo termine

noleggio a lungo termine

Per chi intende comprare la macchina nuova ci sono dei costi da affrontare, anche se l’acquista a rate con un finanziamento vantaggioso, si ritroverà comunque a pagarla più del normale spendendo in interessi. Lo stesso finanziamento presenta una rata corposa e un impegno costante che può inficiare il budget personale o familiare. Non è strano che il mercato dell’usato di qualità sia florido, ma è anche vero che sono sorte delle formule tese non tanto ad abbattere i costi, quanto a configurare degli elementi di flessibilità per amministrare al meglio le proprie finanze.

Il leasing delle macchine ne consente una sorta di prestito istituzionalizzato: in sostanza si prende la macchina in affitto e alla fine del contratto, che è pensato per essere piuttosto lungo, si decide se restituire il mezzo, non restituendo i mesi pagati, ma non subendo delle penali oppure riacquistarlo. Il leasing viene facilitato da strumenti finanziari per permettere il frazionamento del prezzo d’acquisto. Quando il contratto si concretizza, il nome che finisce sul libretto è quello del proprietario temporaneo. In genere il leasing non supera i 5 anni e ha il vantaggio che si può cambiare l’auto ogni breve periodo. Chi ha flussi di cassa certi può attivare sempre il leasing, rendendo i costi deducibili a livello aziendali, deducibilità che si allarga alle spese accessorie e all’IVA (può essere utilizzata in coabitazione con i dipendenti).

Il leasing non è molto vantaggioso per i privati, che si ritrovano in groppa un prezzo superiore a quello definitivo dell’auto nuova, a causa degli interessi. Con il leasing poi non entrando in possesso dell’auto non si ha un valore alla fine del contratto.

Per i privati probabilmente la situazione più conveniente è quella del noleggio a lungo termine. Questa formula di “acquisto” dell’auto sta riscuotendo un grande successo negli ultimi anni, proprio perché si situa a metà strada tra le due proposte canoniche. A differenza del leasing il noleggio a lungo termine funziona proprio come il rent tradizionale, ma di lunga durata. La vera differenza sta nel fatto che chi procede al noleggio non ha il diritto di acquistare l’auto alla fine del contratto, ma deve semplicemente restituirla. Come per il leasing sono previste formule di deducibilità sull’IRPEF e sull’IVA ed è particolarmente vantaggioso per le aziende e i professionisti. Il classico rappresentante di commercio che fa della macchina il suo principale strumento di lavoro, può scegliere un mezzo che gli aggrada ed essere sicuro dei costi che sopporterà durante un periodo di tempo molto preciso. Le deduzioni lo aiutano come nel caso del leasing, ma il vero vantaggio è quello di conoscere i costi fissi e di non perdere valore nel tempo. Allo stesso modo le aziende che dispongono di una flotta aziendale possono trarre vantaggio dal conoscere i costi complessivi di impiego e quali di essi sono assorbili e deducibili nel tempo. Aziende come www.crent.it offrono questo tipo di servizio anche ai privati, a dimostrazione della flessibilità dello strumento che sta raccogliendo sempre più consensi tra gli automobilisti.

Commenta